Crumar

CRUMAR ORGANI E PIANOFORTI DIGITALI

Crumar Organ è un’azienda italiana dalla grande storia: artisti come Billy Joel, Stevie Wonder, Joe Vannelli, Nick Rhodes, Duran Duran e Pooh hanno suonato i loro celebri strumenti.

La Crumar è un’azienda di strumenti musicali con sede a Castelfidardo, in provincia di Ancona. Il suo marchio è comunemente associato, come molte aziende allora distribuite nel territorio marchigiano, alla produzione di sintetizzatori e strumenti musicali a tastiera.

Negli anni ’60 le Marche vedono un forte incremento della produzione di strumenti musicali con un fiorire di numerose nuove aziende. Già era presente nel territorio una forte tradizione in particolar modo per la produzione di fisarmoniche con ditte come la Soprani o la Farfisa.

Fra queste vi era la Crucianelli Mario e figli-fisarmoniche, fondatori in questo periodo della Elka. Nel 1971 Mario Crucianelli, in seguito a diatribe familiari, esce dalla Elka e fonda La CRUMAR assieme al socio F. Marchetti che all’epoca produceva trasformatori elettrici. Il nome CRUMAR viene appunto dalla fusione di CRUcianelli e MARchetti.

Crumar

La ditta pur rimanendo a conduzione familiare, in pochi anni allargò il proprio organico fino a 300 dipendenti, suddivisi in due laboratori elettronici, uno meccanico e nel reparto produzione. La produzione è continuata fino agli anni ottanta quando la LEM acquisì i diritti per la produzione dei bit 99 e bit 01, derivati da uno degli ultimi prodotti originali CRUMAR, il BIT ONE.

L’azienda cessò ufficialmente l’attività di produzione strumenti nel 1986. La vecchia sede dell’azienda in centro a Castelfidardo è ora un albergo.

Musicisti come i Billy Joel, Stevie Wonder, Joe T. Vannelli e Nick Rhodes dei Duran Duran, Radiohead, Pooh, Sun Ra utilizzavano e utilizzano sia in studio che live strumenti marchiati CRUMAR.

L’ULTIMO DECENNIO

Nel 2008 il marchio CRUMAR è nuovamente tornato in auge grazie all’acquisizione da parte di vari soggetti attivi nel settore che hanno iniziato a produrre strumenti musicali elettronici e a tastiera con l’originale e storico marchio : nel 2008 è stato presentato al Musikmesse di Francoforte un piano digitale con il nome di Baby Grand, il primo modello della nuova produzione CRUMAR. Contestualmente a questo modello viene prodotto il Bassman, un sintetizzatore a pedaliera 13 note. A luglio del 2011 viene alla luce CRUMAR MOJO, un organo a doppio manuale leggero e compatto con generazione sonora VB3.

Il catalogo Crumar 2019 si caratterizza per la presenza di due eccezionali strumenti: la linea di organi tonewheel Mojo e il pianoforte elettrico Seven.

 

Crumar Seven

crumar seven
(CLICCA SULL’IMMAGINE)
 

FUNZIONA COME DIGITALE, SI SENTE COME ANALOGICO

Il Crumar Seven non è solo un altro piano digitale, è una cosa completamente nuova con un aspetto antico.  Come puoi vedere, è incorporato in una custodia di legno e ha una forma che ricorda alcuni dei pianoforti elettrici più famosi dei primi anni Settanta.

Questo tipo di design era quasi obbligatorio in passato, era pratico sia per l’utente da trasportare che per il produttore da assemblare, era necessario contenere una struttura molto pesante composta da diverse grandi parti meccaniche in movimento.

Ad un certo punto, quando l’elettronica digitale ha preso il posto delle vecchie tastiere meccaniche e analogiche, il concetto di piano portatile è gradualmente cambiato rendendo gli strumenti più piccoli e leggeri, fino al punto che alcuni dei moderni pianoforti digitali sono abbastanza piccoli da essere trasportati in un Borsa.

Ma stanno bene su un palco? Si sentono di classe, solidi, comodi come un vecchio piano elettrico? E il suono? Quasi tutti i pianoforti digitali offrono solo suoni di pianoforte di base basati principalmente su materiale campionato. Tutti mirano a sostituire un pianoforte a coda, lasciando dietro di sé i suoni di famosi pianoforti elettrici.

Piano Elettrico

Ma ora c’è il Crumar Seven. L’ultima tecnologia nella generazione del suono sotto forma e l’aspetto che tutti i tastieristi adorano. L’obiettivo principale di Crumar Seven è il piano elettrico , i più importanti suoni di piano elettrico che hanno fatto la storia della musica degli ultimi decenni. Tutti i suoni si basano su modelli di sintesi in tempo reale , vari tipi di sintesi specificamente progettati per riprodurre accuratamente un particolare tipo di suono. E naturalmente c’è anche un modello fisico di un pianoforte a coda , per un totale di nove diversi motori di sintesi.

Portatile, elegante, leggero, uno dei pianoforti da palco più rivoluzionari dei giorni nostri, completo di custodia, gambe e accessori in metallo, il Crumar Seven funziona come uno strumento digitale ma sembra uno strumento analogico, elettroacustico e ridefinisce il concetto dello stage piano.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI CRUMAR SEVEN

Nove motori di sintesi:
1. Tine Piano elettrico
2. Reed Piano elettrico
3. Baby elettrico Grand
4. Clavi EP
5. DX Digital EP
6. MKS Digital EP
7. Vibrafono
8. Acoustic Grand Piano
9. Riproduzione campione
Effetti:
– Slot effetti 1: Tremolo, auto-panner, LFO Wha-Wha e Pedal Wha-Wha
– Slot effetti 2: Chorus, Phaser, Flanger, Delay (tutti gli effetti stereo)
– Simulatore AMP con overdrive ed EQ
– Reverb
– 3 EQ semi-parametrico a banda
– Effetto PAD del synth di sottofondo
Altre caratteristiche:
– integrato in una solida custodia in legno con manico
– gambe in metallo con borsa per il trasporto
– ingressi per pedale sustain ed espressione
– scatola accessori con coperchio
– hot spot Wi-Fi interno per editor di app Web
– 32 preset (8 fabbrica + 24 utente)
– codificatori RGB illuminati
– porta MIDI OUT e USB-MIDI
– PSU interno
– tastiera a percussione da 73 note

 

CRUMAR MOJO | Tonewheel organ

MojoXT

Il Crumar Mojo è un organo tonewheel con 22 algoritmi di modellazione capace di catturare la risposta e il timbro autentico degli organi vintage più ambiti.

Il Mojo consente di salvare e richiamare preset all’istante e di modificarli in tempo reale attraverso 2 gruppi di drawbars (MojoXT, 1 gruppo su Mojo61). Presenta sonorità percussive realistiche, cremosi overdrive e funzioni capaci di far innamorare tastieristi blues, jazz, rock e gospel.

Il simulatore di altoparlanti rotanti stereo garantisce una realistica opportunità per aggiungere profondità alle esecuzioni. Per chi possiede un Leslie originale, Mojo possiede on board un connettore pin a 11 poli (MojoXT).

Il Crumar Mojo, oltre a fornire un elevato realismo sonoro, offre funzionalità aggiuntive che lo rendono una vera e propria potenza, sia live che in studio:

  • Funzionalità MIDI avanzate;
  •  Funzione Drawbar Hold;
  • Connessione esterna per il Mojo Editor;
  • Connessione USB;
  • Sei manopole di controllo per volume, distorsione, equalizzazione (Treble, Bass), keyclick, riverbero.

 

La gamma Mojo:





CRUMAR SEVEN | Physical Modeling Electric Piano

Il Crumar Seven nasce per ridefinire il concetto di stage piano.
E’ un pianoforte digitale che suona come uno strumento elettro-acustico
.

Quasi tutti i pianoforti digitali offrono suoni basati principalmente su materiale campionato, e tutti mirano a sostituire un pianoforte a coda, tralasciando i suoni dei famosi pianoforti elettrici e trattandoli come un extra dall’importanza minore. Il Crumar Seven, invece, si focalizza principalmente sul suono di piano elettrico, sfrutta modelli di sintesi in tempo reale e replica fedelmente il suono dei più importanti piani elettrici degli ultimi decenni.

Presenta 9 modelli di sintesi, 32 preset (8 factory + 24 user), connessioni MIDI, simulatore di amplificatore, effetti, equalizzatore e un look estremamente vintage, in quanto costruito in un telaio in legno in pieno stile anni 70.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *