Microfono

Nato da una esigenza prettamente di comunicazione, oggi il microfono è arrivato a svolgere un ruolo funzionale ed espressivo. Cantanti, Oratori, Strumenti Acustici e Non, grazie al microfono hanno avuto la possibilità di essere infatti amplificati o registrati. 

GUARDA TUTTI I MICROFONI IN COMMERCIO

Essendo il microfono un vero e proprio trasduttore risponde a caratteristiche fisiche che ne influenzano il comportamento (timbrico e non solo). Proprio per questo possiamo differenziarli per diversi parametri costruttivi.

Il principale parametro che influenza un microfono è il tipo di trasduttore montato.

Che tipo di Trasduttore devo scegliere per il mio microfono? Nel microfono possiamo trovare un trasduttore (capsula del microfono) di tipo Dinamico, a Condensatore o a Nastro.

Che tipo di Trasduttore devo scegliere per il mio microfono? Nel microfono possiamo trovare un trasduttore (capsula del microfono)  di tipo Dinamico, a Condensatore o a Nastro.

Microfono da Studio

Il  microfono per registrare o da studio sono una delle categorie più ricercate dai nostri clienti. In questa sezione ti offriamo i migliori modelli e marchi di microfoni da studio sul mercato, andando incontro alle tue esigenze di musicista o cantante.

Esistono fondamentalmente tre tipologie di microfono usati in studio di registrazione: i microfoni dinamici, i microfoni a condensatore e i microfoni a nastro. Per orientarsi al meglio nella scelta del microfono giusto, che tu sia un professionista o un principiante, occorre ricordare qualche dato importante. 

Ciò che distingue le diverse categorie di microfono da studio è principalmente la sensibilità. Generalmente un microfono a condensatore ha una sensibilità di gran lunga superiore a quella di un microfono dinamico. Ciò permette di comprendere il motivo per cui i microfoni dinamici sono prevalentemente utilizzati dal vivo o quando è necessario amplificare una sorgente forte, mentre quelli a condensatore sono utilizzati in studio dove invece si ha la necessità di catturare il segnale più pulito possibile anche da sorgenti deboli.

Microfono Dinamico

Il microfoni dinamici è probabilmente il più diffuso ed utilizzato per ragioni di flessiblità di utilizzo, robustezza ed economicità.

Un microfono per Voce per performance dal vivo  è al 90% un dinamico. L’esempio più famoso è senza dubbio lo  SHURE SM58  che è  il dinamico cardioide più conosciuto al mondo.

Utilizzi dei microfoni dinamici piuttosto frequenti sono quelli per gli ampli di chitarra Elettrica. Oppure per la ripresa dei singoli pezzi di un kit di batteria (in particolare cassa, rullante, set dei tom, timpano).

Il microfoni a condensatore sono invece dei microfoni che sfruttando una variazione di pressione applicata alla capsula stessa vanno a creare un segnale elettrico.

Il principio sfruttato è quello di un condensatore a capacità variabile dipendente dalla posizione del diaframma sotto l’effetto della pressione sonora.

Per funzionare la circuiteria in questione richiede però un’alimentazione per polarizzare le armature del condensatore in questione che nel nostro caso sarà una batteria. Oppure potrà avere il Phantom Power: si tratta di una tensione (in genere di 48V) che viene trasferita al microfono mediante il cavo bilanciato XLR da un mixer oppure da uno specifico alimentatore.

Il risultato è che i microfoni a condensatore risultano più sensibili con una risposta in frequenza più lineare. Garantendo così un suono più naturale e dettagliato, specie alle alte frequenze.

Per questo motivo i microfoni a condensatore vengono utilizzati ad esempio per la ripresa di voci o strumenti acustici (in studio o contesti live).

Possiamo poi trovare variazioni in base al tipo di circuiteria adottata (condensatore valvolare ad esempio). Oppure in base alla grandezza della capsula (si parla di diaframma grande o di diaframma piccolo). O anche in base al numero di capsule (alcuni propongono una doppia capsula, utili per alcune tecniche di ripresa).

Microfoni a Nastro

microfoni a Nastro infine sfruttano l’effetto della variazione di posizione di un nastro posizionato tra 2 magneti a causa della pressione sonora della sorgente applicata.

Le caratteristiche dei microfoni a nastro sono senza dubbio le timbriche calde e morbide offerte. Causate da un decadimento naturale delle alte frequenze molto simili a quelle dell’orecchio umano.

Sebbene il microfono a nastro sia poco utilizzato (anche per via della sua natura delicata), diventa indispensabile laddove si cercano sonorità per esigenze particolari. Infatti le sue applicazioni vanno ad esempio dal microfonaggio di ampli di chitarra ad over head in un kit microfonico per batteria.
Ogni microfono poi. indipendentemente dal tipo di trasduttore, possono proporre diversi diagrammi polari. ovvero con che “geometria” il trasduttore capta quel che lo circonda.

Troviamo infatti: Cardioidi, supercardioidi, ipercardioidi, omnidirezionali e a figura ad Otto (in caso di doppia capsula).

Questo ne influenza l’eventuale utilizzo, ad esempio Live, dove il cardioide  per via della sua geometria non capta suoni a 180° rispetto alla capsula. E per l’appunto questo lo rende preferibile in caso di monitor posizionati a terra.

Nel caso ad esempio dei super o iper cardioidi invece abbiamo un trasduttore senza dubbio più selettiva dal lato “frontale” della capsula stessa. D’altro canto si ha anche una sensibilità in controfase ad essa , ovvero a 180°. Proprio questo impone un posizionamento dei monitor in caso di live non frontale a terra per evitare feedback.

Microfono Wireless

Microfoni wireless sono sempre più diffusi in quanto la qualità di trasmissione è enormemente migliorata con le frequenze digitali. Ma anche la tecnologia di trasduzione che ha reso le capsule dei microfoni wireless sempre più performanti. In questo hanno concorso anche all’abbassamento dei prezzi provocati dall’aumento della richiesta e della produzione.

Microfoni wireless si possono trovare oggi a prezzi veramente irrisori, anche se la qualità e l’affidabilità dei prodotti ultra economici non è mai garantita. Ma noi di Musicarte Store preferiamo selezionare le linee di prodotti economici di Marchi importanti anche se non sono di primo prezzo . Questo perchè garantiscono qualità di base ed affidabilità anche nell’assistenza nel tempo.

Se sei un cantante e cerchi microfoni wireless che risaltino la qualità della tua voce e diano la stessa affidabilità del cavo, sei nel posto giusto. I marchi storici e sempre attuali come Shure, Sennheiser, AKG e Audio-Technica sono sempre a disposizione.

Chiama in negozio +390717450852 e chiedi di Marco del reparto audio. Oppure scrivigli via mail audio@musicartestore.com per ricevere consigli, spiegazioni e preventivi su microfoni e microfoni wireless che ti interessano di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *