Migliore Chitarra Elettrica

Migliore chitarra elettrica: come scegliere?

Senza dubbio uno degli strumenti più affascinanti tra tutti, ma come scegliere la migliore chitarra elettrica tra le tante in commercio?
Ma come puoi scegliere quella più adatta a te senza sbagliare? Questo strumento, ormai parte integrante della storia della musica, si distingue in decine di modelli che regalano sonorità completamente diverse.
Dal design alla timbrica, ogni strumento è unico e regala sensazioni ed emozioni inimitabili. Scegliere la migliore chitarra elettrica più adatta al proprio stile è quindi un compito molto delicato: in questo articolo ti diamo un piccolo aiuto, guidandoti nella scelta attraverso 5 semplici passi:
Migliore Chitarra Elettrica

L’elemento fondamentale di cui tenere conto nello scegliere la migliore chitarra elettrica è quindi la sua sonorità: è infatti la timbrica dello strumento quella che incide maggiormente sullo stile del chitarrista e, come abbiamo anticipato, chitarre diverse danno origine a sonorità completamente differenti. Vediamo cosa influisce sul suono di una chitarra elettrica:

MIGLIORE CHITARRE ELETTRICA: LA QUALITÀ DEI LEGNI

È opinione comune che il suono di una chitarra elettrica dipenda quasi interamente dall’elettronica – pick up e sistema di amplificazione – e soltanto in minima parte dalle altre componenti. Questa convinzione è vera fino a un certo punto, perchè si è osservato che una stessa elettronica montata su legni differenti genera timbriche molto diverse. La risonanza dei legni sia del manico che del corpo influisce sulla vibrazione delle corde, arricchendole di armoniche, e quindi in ultima analisi impatta in modo diverso sul campo magnetico dei pick up. Detto in parole semplici: legni diversi contribuiscono a creare sonorità differenti.

Nelle chitarre elettriche di bassa qualità i legni sono meno risonanti e le componenti sono assemblate senza prestare grande attenzione alla trasmissione delle vibrazioni da una componente all’altra (ad esempio, tra il manico e il corpo). Più la qualità sale, più i legni sono di conseguenza in grado di “cantare” e di colorare il suono di sfumature uniche; i legni più usati sono l’acero, il frassino, l’abete rosso, il mogano, l’ontano e molti altri più o meno pregiati. Nello scegliere una chitarra elettrica, prova diversi modelli costruiti con materiali differenti, e ascolta il suono che viene prodotto fino a trovare il tipo di vibrazione che ti piace di più!

LE DIFFERENZE TRA TIPOLOGIE DELLA MIGLIORE CHITARRA ELETTRICA PER TE

Oltre al legno utilizzato e alla qualità dell’assemblaggio infatti, le chitarre elettriche si distinguono anche per il corpo che le costituisce, quella componente comunemente nota come cassa armonica. Vediamo le principali tipologie tra cui è possibile scegliere:

  • Solidbody: nelle solidbody il corpo è pieno, costituito da un blocco di legno privo di cavità. Questo tipo di chitarra elettrica regala un eccellente sustain e supporta molto bene le esecuzioni a pieno volume, senza creare fastidiosi rimbombi (nella foto, una GIBSON Les Paul).

 

  • Hollowbody: le hollowbody si caratterizzano proprio per la cassa armonica cava, tagliata da due F che ricordano quelle presenti sugli strumenti ad arco. La cavità regala al suono un colore più pieno e caldo, arricchendolo di armonici. Al tempo stesso, può però generare feedback sgradevoli quando è richiesta un’amplificazione più spinta per un volume maggiore. In generale, le hollowbody sono adatte a stili più morbidi come ad esempio il jazz.
  • Semihollow: le semihollow sono invece una via di mezzo tra le solidbody e le hollowbody. Nonostante nell’aspetto assomiglino molto alle hollowbody, queste chitarre elettriche hanno una cavità più piccola che permette di ridurre i feedback ad alto volume.

 

Migliore Chitarra Elettrica

 

I PICK UP PIÙ ADATTI AL TUO STILE

Nella tua migliore chitarra elettrica ideale, i pick up sono altresì le componenti che convertono le vibrazioni delle corde in impulso elettrico, inviando il segnale al sistema di amplificazione che produce il suono.

In origine era il single coil, il primo pick up mai inventato che diede il via all’epopea della chitarra elettrica. La prima elettrica, creata negli anni Trenta del Novecento da George Beauchamp, montava questo pick up ed era chiamata frying pan (padella) per la sua forma che ricordava proprio questo strumento da cucina. Negli anni Cinquanta videro la luce gli humbucker, un secondo tipo di pick up progettato per eliminare il ronzio di fondo tipico dei Single Coil. Queste due tipologie restano ancora oggi il punto di riferimento per chi si approccia alla chitarra elettrica:

  • Single Coil producono un suono molto nitido, cristallino e quasi tagliente su certe armoniche
  • Gli Humbucker hanno un suono più pieno, caldo e pastoso, meno definito.
Piccoli ma essenziali, i pick up rappresentano il cuore pulsante di ogni migliore chitarra elettrica: sono infatti la componente deputata a convertire le vibrazioni delle corde in impulso elettrico, generando il suono che caratterizza in modo unico ogni strumento. Quanti tipi di pick up esistono?

MIGLIORE CHITARRA ELETTRICA PICK UP PER CHITARRA MAGNETICI

pick up per chitarra magnetici sono i più diffusi e i più famosi. Questi pick up sono formati da uno o più magneti costituiti da un filo di rame avvolto a spirale, che produce un piccolo campo magnetico. Alterando questo campo, le vibrazioni delle corde inducono una corrente elettrica che viene poi tradotta in suono dall’amplificatore. I pick up magnetici si distinguono in due principali tipologie: i single coil e gli humbucker.

I pick up single coil

A detta di molti sono i pick up per chitarra più semplici, costituiti da un filo di rame avvolto intorno a una singola bobina. I single coil furono inventati negli anni Venti del Novecento da George Beauchamp, un chitarrista californiano che cercava un modo per amplificare elettricamente la chitarra acustica. Con l’aiuto finanziario di Adalph Rickenbacker, un ricco ingegnere interessato al progetto, Beauchamp arrivò al brevetto negli anni Trenta, producendo la celebre chitarra elettrica Frying Pan (“Padella”), un modello che ricordava proprio una padella da cucina. I due soci iniziarono a commercializzare i pick up single coil nel 1932.

single coil si distinguono per un suono molto nitido e cristallino, ma hanno una sensibilità molto elevata a qualunque tipo di interferenza elettrica. Per questo motivo producono spesso un leggero rumore di fondo, noto come hum.

I pick up humbucker

sono pick up per chitarra inventati proprio per risolvere il problema del ronzio. Il loro nome deriva dall’espressione “buck the hum”, che richiama proprio il concetto di annullamento del ronzio. Questi pick up sono costituiti da una doppia bobina che permette di annullare ogni interferenza, generando un suono molto diverso da quello dei single coil: più caldo, pastoso e corposo.

Sebbene prototipi di humbucker iniziano a vedere la luce già prima degli anni Cinquanta, l’invenzione di questi pick up per chitarra è infatti attribuita alla Gibson Corporation, che montò questa componente rivoluzionaria su alcune delle prime chitarre Les Paul. Da allora, l’humbucker è sempre stato associato alla Gibson, nonostante sia usato anche da altri costruttori.

Pick Up Attivi E Passivi

I pick up magnetici si possono distinguere in attivi e passivi. I passivi sono i più diffusi e si distinguono dagli attivi poiché non hanno bisogno di alimentazione elettrica supplementare; producono un suono più morbido e delicato, molto malleabile dal punto di vista dinamico. Al contrario, i pick up attivi devono essere sempre abbinati a una batteria da 9 Volt che alimenti il preamplificatore incorporato: una componente che permette a questi pick up per chitarra di produrre un suono più potente soprattutto in termini di gain e di sustain, privo di rumori di fondo, anche se caratterizzato da minori possibilità di controllo della dinamica.

MIGLIORE CHITARRA ELETTRICA PER TE: L’IMPORTANZA DEL BRAND

Nel mondo delle chitarre elettriche la marca è tutto. I marchi più famosi si sono infatti ritagliati un posto nella leggenda e hanno creato strumenti unici, dotati di caratteristiche molto precise e divenuti col tempo modelli di riferimento. Nello scegliere LA TUA MIGLIORE CHITARRA ELETTRICA è quindi essenziale masticare anche qualche informazione sui modelli più famosi, visto che fanno da pietra di paragone per tutte le chitarre esistenti, anche delle altre firme.

Gibson

la Gibson è uno dei due giganti che da oltre mezzo secolo crea le elettriche più famose al mondo. Nel panorama delle chitarre Gibson, il modello che spicca sopra agli altri è proprio la Les Paul, una chitarra elettrica nata negli anni Cinquanta e divenuta compagna inseparabile di musicisti del calibro di Jimmy Page, Paul McCartney, George Harrison, Eric Clapton, Mark Knopfler e molti altri. La Les Paul monta pick up di tipo Humbucker e regala un suono tendenzialmente scuro, sporco e rombante, ideale per il rock più spinto.

Migliore Chitarra Elettrica

Fender

anche la Fender occupa il suo posto indiscusso sull’altare della leggenda. Protagonista è ancora un singolo modello di chitarra, la Stratocaster, un gioiello che è stato imbracciato da alcuni dei più grandi musicisti della storia. Famosissima è stata infatti la Strato rossa che Jimi Hendrix ha incendiato e sfasciato durante il Festival di Monterey, durante la Summer of Love nel 1967. La Stratocaster monta pick up Single Coil e dunque garantisce suoni più chiari e nitidi, indispensabili per tutti quegli stili che richiedono attacchi puliti e sonorità più nette.

 

MIGLIORE CHITARRA ELETTRICA IN RAPPORTO AL PREZZO

Nello scegliere una chitarra elettrica il prezzo gioca sicuramente un ruolo importante. Se sei alle prime armi, non è necessario acquistare un modello top di gamma. Questo perché agli inizi la qualità più alta non si percepisce e non serve ancora per migliorare.

Questo non vuol dire rinunciare ai modelli leggendari: sia la Fender che la Gibson (tramite il suo marchio Epiphone) producono varianti più economiche delle chitarre storiche, con prezzi che partono anche dai 200-300 euro di base e raramente superano i 1000 euro. Sulle chitarre di fascia medio bassa sono particolarmente interessanti anche i marchi EKO, IBANEZ, SCHECTER, MUSIC MAN.

Adesso hai tutte le informazioni di base che ti servono per scegliere una chitarra elettrica. Se vuoi farti un’idea su modelli e prezzi più diffusi puoi visitare il nostro catalogo on line o il negozio fisico per vedere e provare tutti i migliori modelli.

Migliore Chitarra Elettriche Economica

Cominciamo questo articolo citando le domande che voi affezionati clienti ci fate, in sede  o sul web. Lo scopo di questo articolo è infatti di segnalarvi quali sono le migliori chitarre elettriche economiche attualmente in circolazione e darvi un po’ di informazioni utili per agevolare la vostra ricerca affinché possiate acquistare la chitarra migliore in base alle vostre esigenze.

Se avete ben chiaro l’argomento, potete dare un’occhiata alla tabella qui sotto, che comprende modelli, prezzi e dove reperire quello che vi interessa. Se invece siete neofiti e state cercando qualche consiglio in più, potreste continuare a leggere l’articolo perchè possiate farvi un’idea più precisa di quello che è l’universo “Chitarra Elettrica”.

Abbiamo selezionato il meglio chiedendo pareri ai musicisti che collaborano con noi e dal nostro esperto staff chitarristico.

Eko S300 relic

Perché scegliere una chitarra elettrica per principianti economica?

Scegliere una chitarra economica (entry level) al di là della tipologia (elettrica, classica o austica), può sembrare un acquisto banale, invece non è così!

Questa è infatti una scelta importante che pregiudica il percorso artistico di chi l’acquista. Per questo vogliamo darvi indicazioni utili in prospettiva futura, nel caso voi pensiate di fare un investimento importante su uno strumento di fascia superiore.

Avendo già acquisito più esperienza, grazie all’acquisto di una chitarra “entry level”, sarete sicuramente più agevolati. Una selezione oculata può donarvi una spinta emotiva in più per quanto riguarda lo studio che di solito si affronta su strumenti del genere, perché si sa, può succedere che qualcuno abbandoni! Quindi un conto è spendere 200 €, un altro è spenderne 2000 €. Dio benedica le chitarre entry level!

Come scegliere la migliore chitarra elettrica economica?

Bene! Quando avete deciso di interessarvi alla chitarra elettrica, sicuramente siete stati indotti da qualche grande personalità dello scenario musicale: Jimi Hendrix era infatti solito imbracciare un modello “Strato”, anche Angus Young (AC/DC) saltella sul palco con il suo modello “SG”, Kurt Cobain utilizzava una “Jaguar”, Steve Vai “vola” sulla sua Ibanez JAM, eccetera eccetera. Quindi noi di Musicarte abbiamo pensato di inserire dieci modelli assortiti, così avrete a disposizione una scelta variegata di tipologie differenti di modelli, tra i quali troverete la chitarra che state cercando.

Quali caratteristiche deve avere una buna chitarra elettrica, qualità prezzo?

Innanzitutto bisogna considerare il legno del manico, perché esso condiziona il timbro sonoro della chitarra, quindi dovete sapere che un manico in acero con tastiera in palissandro conferisce allo strumento un tono più scuro, mentre se la tastiera è in acero il suono sarà tendenzialmente più squillante.

Per quanto riguarda i pickup invece, bisogna saper scegliere tra single coil, humbucker o entrambi, poiché esiste una differenza sonora sostanziale.

I single coil sono praticamente costituiti da 6 magneti avvolti da una bobina di rame e conferiscono allo strumento un suono chiaro, preciso e brillante.

I chitarristi di solito li utilizzano quando suonano in modalità “clean” (suono pulito), ma in generale si preferiscono per ottenere un suono deciso e non particolarmente saturo. La Fender ha costruito le sue fortune su questo tipo di pickup.


 Ci siamo! Ora passiamo ad una lista di chitarre che abbiamo selezionato accuratamente dopo una serie di test, confronti e impressioni.


EKO S300 Relic

EKO S300 RELIC

Mesi e mesi di test, un notevole interesse da parte dei fans di Eko Guitars, ecco le nuove chitarre Aire e S-300 Relic, tra l’altro una delle migliori chitarre elettriche Eko. Modelli curati con scelta oculata di materiali e componenti che permettono di ottenere un gran suono, sfoggiando il look affascinante della vintage Relic.

Massimo Varini

ha testato i vari modelli per lungo tempo, solo dopo aver riscontrato il parere positivo del chitarrista, la Eko ha dato il via alla nuova produzione. Oggi proponiamo la review dedicata al modello S300 Relic, uno strumento che da l’impressione di aver già un vissuto decennale alle sue spalle, un pò come una donna di mezza età piena di fascino per intenderci.

Dando un’occhiata al Corpo (in frassino di palude) e al retro del manico (in acero americano) notiamo come sapientemente sono state “reliccate” le parti, ovviamente non si è fatto lo stesso discorso sul palissandro usato per la tastiera da 22  tasti con i frets di tipo jumbo, comodissima e molto accessibile anche nelle parti più difficili.

Meccaniche e ponte brunite ma non rovinate per garantire il corretto funzionamento delle stesse, 3 pick-up single coil EKO Vintage, selettore switch  5 posizioni. L’ergonomia del manico unita ad un peso contenuto, concedono il lusso di poterci suonare per ore, fattore molto importante per chi passa molto tempo con la propria chitarra

IMMAGINE NOME RECENSIONE PREZZO DOVE LO TROVI
EKO S300 Relic Daphne Blue - Chitarra Elettrica EKO S300 Relic Daphne Blue – Chitarra Elettrica     

(2 voto/i, media: 97 di 100)

209,00 € CLICCA QUI

Consigli su EKO S300 RELIC

Si tratta di una chitarra che assomiglia alla leggendaria Fender Stratocaster, ma non esattamente. Dopo dei test fatti da alcuni musicisti che collaborano con Musicartestore.com si è stilato un resoconto più che positivo dai dati raccolti, infatti ha un’ottima maneggievolezza unita ad un peso contenuto. La bella estetica rende questo strumento davvero appetibile, ma non è solo ben riuscita sotto il punto di vista estetico, il sound è davvero interessante. Non ha nulla da invidiare a modelli più costosi, un’entry level perfetta per chi ha bisogno di uno strumento valido a basso prezzo.


SOUNDSATION SH-LP200-MBK

 SOUNDSATION SH-LP-200

Si tratta di un’ottimo prodotto che offre un buon rapporto qualità-prezzo. Tra le caratteristiche dello strumento che più spiccano, troviamo corpo e manico in mogano che donano al suono un timbro caldo, la tastiera in palissandro da 22 tasti è scorrevole e accessibile grazie alla spalla mancante, le ottime meccaniche Grover assicurano una tenuta eccellente dell’accordatura, ponte tune-o-matic, 2 humbucker SoundSation, switch a 3 vie, 2 potenziometri per il volume e altri 2 per la regolazione dei toni, monta di serie le corde D’Addario EXP. La SHADOW LP ha dei clean cristallini con i toni aperti del pick-up al ponte produce sonorità decise e definite

IMMAGINE NOME RECENSIONE PREZZO DOVE LO TROVI
SOUNDSATION SH-LP200-MBK - Chitarra Elettrica Serie Shadow 6 Corde SOUNDSATION SH-LP200-MBK – Chitarra Elettrica Serie Shadow 6 Corde     

(2 voto/i, media: 93 di 100)

279,00 € CLICCA QUI

Consigli su SOUNDSATION SH-LP-200

E’ pur sempre una chitarra di fascia economica, ma non quando la colleghiamo e possiamo percepire il potere nelle nostre mani. Questa è la chitarra perfetta per chi ha il metal nelle vene, sia l’aspetto che l’aggressività sonora è un ottimo biglietto da visita. In conclusione, come già detto, è uno strumento che offre un alto rapporto qualità-prezzo e buona versatilità in vari generi musicali, come il resto della linea SHADOW e gli altri prodotti offerti da SoundSation.


IBANEZ GRG140-WH

 IBANEZ GRG140-WH

Nella nostra classifica delle chitarre elettriche, di certo non potevano mancare quelle che per noi sono il simbolo Rock’n Roll dei primi anni 80, ancora oggi molti modelli sono il simbolo della chitarra elettrica Ibanez nel mondo. Il modello Ibanez GRG è una chitarra elettrica che da tempo riscuote un successo importante nelle vendite e molti didatti ne consigliano l’acquisto, in virtù di questo, tanti chitarristi sono cresciuti facendo pratica su questo strumento che ha preso le sembianze dal modello RG prodotto dalla stessa Ibanez.

La GRG140 appartiene alla serie economica GIO, tra l’altro, a detta di molti musicisti, sono le migliori chitarre elettriche Ibanez con il miglior rapporto qualità prezzo. sviluppata per i musicisti che vogliono un prodotto di qualità ad un prezzo accessibile. Tutte le chitarre appartenenti alla serie GIO sono sottoposte ad un rigoroso controllo della qualità, ricevono un set-up accurato da parte degli esperti IBANEZ, ricevendo la stessa attenzione applicata per i modelli di fascia superiore. Il corpo è in tiglio, manico in acero e tastiera in palissandro da 24 tasti con i dot bianchi, hardware cromato.

IMMAGINE NOME RECENSIONE PREZZO DOVE LO TROVI
IBANEZ GRG140-WH White IBANEZ GRG140-WH White     

(84 voto/i, media: 100 di 100)

179,00 €

Consigli su IBANEZ GRG140-WH

Questa chitarra è in grado di offrire una buona escursione tonale, grazie ai due single coil (neck e centrale) e all’humbucker (bridge), i quali sono selezionabili e miscelabili attraverso un selettore a cinque vie e regolabili con due potenziometri, uno agisce per il controllo del volume ed uno per la gestione dei toni. Un’ottima chitarra per chi ha ambizioni nel campo della musica live.


IBANEZ GART60-WNS

 IBANEZ GART60-WNS

 E’ una chitarra elettrica che appartiene alla serie economica GIO, pensata per chi ha intenzione di avere uno strumento con cui cominciare a muovere i primi passi nel mondo della musica. Ogni strumento della serie GIO viene sottoposto a rigorosi controlli qualità, la stessa che IBANEZ effettua su modelli di fascia superiore. La GART60 ha la forma LP ed è costituita dal corpo in pioppo, manico in acero a scala corta, tastiera 22 tasti in palissandro con i dot bianchi, hardware cromato, ponte Tune II, attacca-corde Tune III, switch a tre vie che selezionano il pickup al manico Infinity RS e al bridge Infinity R entrambi humbuckers. Ha una sonorità che si sposa perfettamente in qualsiasi contesto rock e non solo. Il prezzo di questo strumento si aggira più o meno sui 195 €.

IMMAGINE NOME RECENSIONE PREZZO DOVE LO TROVI
IBANEZ GART60-WNS Chitarra Elettrica IBANEZ GART60-WNS Chitarra Elettrica     

(37 voto/i, media: 100 di 100)

166,00 € CLICCA QUI

Consigli su IBANEZ GART60-WNS

Si tratta di una chitarra davvero buona, non fatevi ingannare solo dal fatto che ci sia una sigla che rende meno prestigioso un strumento. Si tratta di un modello “Les Paul” veramente interessante, dato che è Ibanez che controlla la qualità su tutti gli strumenti. Anche questo modello, come tutti quelli prodotti dalla casa nipponica, è ben riuscito, una chitarra che potrebbe risultare utile per varie situazioni.


EKO AIRE LITE

EKO AIRE Lite

Elements è la nuova linea di chitarre elettriche prodotta da EKO in collaborazione con il chitarrista Massimo Varini e il liutaio Roberto Fontanot.

Anche in questo caso pensiamo che Eko grazie al grande impegno e dopo mesi e mesi di bozze e prototipi, presenta una delle migliori chitarre elettriche EKO con il miglior rapporto qualità prezzo, questa equipe ha tirato fuori dei modelli molto interessanti e innovativi, pensati per i musicisti moderni che vogliono stare al passo con quelle che sono le novità nel mondo delle chitarre elettriche.

La serie lite ha al suo interno strumenti di fascia economica, ma di buona qualità, offrendo un rapporto Qualità/Prezzo di prim’ordine! La EKO AIRE LITE è lo strumento ideale per i chitarristi principianti e studenti.

Lo strumento ha una forma “stratoide” ed è composto dal corpo in Okoume, manico e tastiera in acero a 24 tasti, 2 pickups Dual coil con humbucker al ponte RockBucker lite splittabile, tre controlli di cui due dedicati al controllo dei toni e uno per il volume, ponte tremolo. La EKO AIRE LITE è una chitarra che si presta ad una vasta gamma di generi musicali grazie alla presenza dei single coil, presenti al manico e sul centrale, un humbucker “splittabile” che all’occorrenza diventa single coil grazie alla presenza del Push-Pull.

IMMAGINE NOME RECENSIONE PREZZO DOVE LO TROVI
EKO Aire Lite Sunburst - Chitarra Elettrica EKO Aire Lite Sunburst – Chitarra Elettrica     

(89 voto/i, media: 100 di 100)

129,00 € QUI

Consigli su EKO Aire Lite

Una chitarra moderna, così possiamo definire la nuova EKO Aire Lite, perfetta per chi ha bisogno di una chitarra elettrica su cui poter studiare i Rock patterns, sweepicking e quant’altro. Una chitarra che indubbiamente ha un’anima Rock, ma che si presta, senza troppe pretese, adiversi generi.

 


EKO S300 Cream

EKO S300 Cream

Perfetta per chi sta cominciando lo studio dello strumento oppure per chi si concede il piacere di suonare nei ritagli di tempo, di sicuro troverete questa chitarra molto piacevole e maneggevole. la Eko S300 è una chitarra elettrica che possiede una configurazione S/S/S, due toni, un volume e selettore a 5 posizioni. Corpo è in tiglio, manico in acero e tastiera in palissandro a 22 tasti. Ponte vintage con vibrato.

IMMAGINE NOME RECENSIONE PREZZO DOVE LO TROVI
EKO S300 Cream Chitarra Elettrica tipo Strato EKO S300 Cream Chitarra Elettrica tipo Strato     

(1 voto/i, media: 100 di 100)

99,00 € CLICCA QUI

Consigli su EKO S300 Cream

La versione meno nobile della S300, ma si tratta comunque di uno strumento discreto e adatto a chi ha bisogno di esercitarsi per imparare a suonare o potrebbe essere utilizzata come chitarra muletto da portarsi dietro con sè. La Eko è in grado di essere sempre all’altezza in quanto alla qualità e cura con cui realizza gli strumenti musicali.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *