Tastiere Musicali e Sintetizzatori

54 articoli

Prove, Demo e Recensioni sulle migliori Tastiere Musicali e Sintetizzatori in commercio

Tastiere musicali o Arranger e sintetizzatori o synth:

come scegliere i prodotti migliori e più adatti a te? La categoria Tastiere musicali solitamente include un’ampia gamma di prodotti, dai semplici controller MIDI ai pianoforti digitali di base alle workstation con tastiera da mille euro. Prima di immergerti, è importante sapere esattamente cosa stai cercando. Questa guida ti aiuterà a capire quali caratteristiche e funzioni saranno più adatte alle tue esigenze ed al tuo budget.

Scegliere le tastiere musicali o il sintetizzatore perfetto è una grande decisione. Sia che tu stia acquistando la tua prima tastiera o aggiungendo un altro strumento alla tua collezione di musica, siamo qui per aiutarti a navigare nella vasta gamma di scelte che troverai in queste pagine. Per iniziare, ecco alcuni punti che potresti prendere in considerazione quando scegli la tastiera musicale o il sintetizzatore ideale.

Un ottimo punto di partenza è una tastiera musicale o pianoforte. È lo strumento ideale per coloro che stanno appena iniziando il loro viaggio musicale. Sia che tu voglia un pianoforte a coda acustico per il tuo salotto, un montante acustico per la tua classe musicale o un pianoforte digitale esente da manutenzione per la tua casa di culto, MusicarteStore ti può collegare con i tasti giusti per le tue esigenze. Tastiere Musicali e Sintetizzatori:
Se ti piace l’EDM o la musica synth-pop vintage, avrai bisogno di un sintetizzatore. La prima considerazione sarebbe la polifonia. I classici sintetizzatori sottrattivi monofonici possono suonare solo una nota alla volta, rendendoli naturali per bassi grassi e cavi bruciati.

Tastiere Musicali Synth o Sintetizzatore?

Alcuni sintetizzatori sono duofonici, ma i synth più moderni sono completamente polifonici, quindi puoi suonare accordi su di essi. Vuoi un synth con una tastiera musicale? Se stai già utilizzando un controller MIDI con plug-in di strumenti virtuali, l’aggiunta di un modulo di synth hardware o due al tuo setup può davvero espandere i tuoi orizzonti sonori. Scegli tra Eurorack e altri sintetizzatori modulari di Moog, Pittsburgh Modular, Doepfer, Waldorf e Dave Smith Instruments. In Beat produzione? Dai un’occhiata a un controller pad di Akai Professional, Ableton o Native Instruments.
Forse sei un fan del leggendario Jimmy Smith, che ha contribuito a rendere popolare l’organo B-3 con il suo unico marchio di fusione strumentale soul-jazz. MusicarteStore ha una vasta selezione di organi elettrici di produttori noti che includono Hammond, Nord, Roland, Crumar e Yamaha.
Forse ti piacerebbe “avere tutto” in una tastiera. Guarderai le workstation Tastiere Musicali da Korg, Kurzweil, Yamaha o Roland. Se vuoi comporre e organizzare tutto in un’unica tastiera semplificata, controlla la nostra categoria di tastiera portatile e arranger. Yamaha e Casio sono i grandi protagonisti di questo spazio.
Pieno di chiavi e solo bisogno di un amplificatore per tastiera? Dai un’occhiata alla nostra selezione di amplificatori per tastiera di Leslie, Motion Sound, Behringer e Peavey. Hai bisogno di accessori per la tastiera? Che si tratti di supporti per tastiera, pedali o panchine; copertine per tastiera, borse da concerto o custodie, abbiamo il tuo coperto! Dalle interfacce MIDI e Keyboard Sound Expansion e ROM, alla RAM e alle memory card, MusicarteStore ha gli accessori per la tastiera che ti servono. Chiamaci: i nostri responsabili vendite ti aiuteranno a costruire la tastiera dei tuoi sogni!

Come scegliere tastiere musicali o sintetizzatori per casa?

Sia che tu stia cercando un pianoforte digitale per abbellire la tua casa o una tastiera portatile / Arranger per la creazione di musica avanzata, la seguente guida di MusicarteStoreBuying fornisce informazioni dettagliate su molte domande sulla possessione di una tastiera domestica. Quando arrivano altre domande, non esitare a chiamarci al numero (800) 222-4700.

  • Cos’è un Piano Digitale e come può aiutarmi a suonare meglio?
  • Che cosa è una tastiera Arranger e perché dovrei volerne una?
  • Midi, di cosa si tratta e cosa devo sapere al riguardo?
  • Come amplificare la mia tastiera per pianoforte digitale / arranger?
  • Cosa cercare in una tastiera domestica?

Cos’è un piano digitale e come può aiutarmi a suonare meglio?

Iniziamo definendo un pianoforte acustico, uno degli strumenti musicali più comuni della storia. Un pianoforte contiene una serie di archi tesi su una struttura metallica. Queste corde sono colpite da martelli ricoperti di feltro collegati alla tastiera. Le vibrazioni delle corde, combinate con la risonanza di una tavola armonica in legno, creano il suono del pianoforte. Tuttavia, ci sono molti fattori che devono unirsi per far suonare bene un piano, inclusa la stanza in cui si trova, la temperatura e l’umidità e la qualità del suo design. Tastiere Musicali e Sintetizzatori.
Un piano digitale risolve la maggior parte di questi problemi sostituendo le stringhe con campioni attivati ??da chiave – registrazioni digitali di un pianoforte acustico. Poiché non ci sono archi o tavole armoniche, è uno strumento molto più compatto. I pianoforti digitali variano da meno di cento dollari a diverse migliaia di dollari. Il prezzo dipende dalle qualità di ogni strumento: il suono dei campioni, il “feel” realistico della tastiera e la qualità degli altoparlanti e del cabinet. Molti strumenti includono voci aggiuntive oltre i normali suoni di pianoforte e consentono di suonare singole voci o livelli di suoni diversi.
Una qualità vitale di qualsiasi piano digitale è l’azione della tastiera. Praticamente tutti i pianoforti digitali hanno 88 tasti, ma nessuno può eguagliare esattamente l’azione meccanica di una tastiera convenzionale. Diversi produttori usano diversi metodi di applicazione dei pesi per replicare la vera “sensazione”. Ma devi decidere se ti piace la sensazione di una determinata tastiera: la resistenza è troppo leggera o troppo pesante? I tasti tornano in posizione quando vengono rilasciati? Ci sono aggiustamenti meccanici o elettronici che puoi fare?

Cosa sono le tastiere musicali arranger e perché dovrei volerne una?

Se vuoi suonare brani con accompagnamento completo da solo, una tastiera arranger potrebbe essere l’ideale per te. Tastiere Musicali e Sintetizzatori: Questi strumenti straordinari combinano le migliori caratteristiche di sintetizzatori e sequencer o “auto-accompagnamento” (suoni di strumenti di accompagnamento). Con una tastiera musicale arranger puoi selezionare rapidamente uno stile e una forma di canzone, quindi iniziare a giocare. L’elettronica sofisticata della tastiera seguirà la tua mano sinistra e la melodia cambierà con basi musicali dal suono realistico, dandoti il ??suono di un intero ensemble, nello stile che desideri.
Cos’è uno stile? È una combinazione di suoni di strumenti di accompagnamento (come basso, batteria, corni, ecc.), Progressioni di accordi e ritmi che si adattano a generi musicali specifici come Rock, Rhythm e Blues, Latin, Country, Jazz, Techno e altro. Questi stili di auto-accompagnamento ti consentono di concentrarti sul tuo modo di suonare mentre ti godi di un’esibizione musicale completa. Anche gli arrangiatori entry-level offrono decine di stili, oltre a suoni di pianoforte e persino suoni DJ / techno. Tastiere Musicali e Sintetizzatori.
Un tempo pensati principalmente come sistemi di home entertainment, le tastiere arranger sono ora unità potenti e portatili utilizzate da molti cantautori e artisti di registrazione popolari. Le tastiere Arranger variano da meno di $ 100 a $ 3000 o più. Alcuni modelli sono dotati di un ingresso microfono, un mixer digitale o uno schermo che visualizza i testi delle canzoni o la notazione.
Le tastiere Arranger sono disponibili in diversi formati chiave. Alcuni hanno 61 tasti caricati a molla (chiamati “stile synth”); altri sono dotati di 76 tasti semi-pesati – un equilibrio tra i tasti in stile organo e una tastiera realistica per pianoforte. Infine, alcuni hanno 88 tasti in stile piano completamente ponderati, proprio come un piano digitale. Vedere la sezione sopra per ulteriori informazioni su questi.

Tipi di tastiere

Comprendere ciò che ogni tipo di tastiera musicale e pianoforte è  in grado di creare può essere fonte di confusione. Dato il numero elevato di prodotti in ciascuna delle categorie di tastiere è importante avere un’idea chiara di cosa si sta acquistando prima di iniziare.

Funzioni comuni della tastiera arranger e sintetizzatori

Ci sono molte caratteristiche e termini comuni a tutti o alla maggior parte delle categorie di tastiere. Queste sono le basi su cui dovresti familiarizzare prima di entrare nelle caratteristiche specifiche di ogni categoria di tastiera. Controlla anche il glossario alla fine di questa guida per l’acquirente per assistenza sui termini relativi alle tastiere che non conosci.

QUANTI TASTI HANNO LE TASTIERE ARRANGER? E i Sintetizzatori?

Le tastiere sono disponibili con vari numeri di tasti, da 25 su piccoli controller MIDI fino a 88, proprio come su un pianoforte acusticotradizionale. Le cose da considerare al momento di decidere quante chiavi sono giuste per te sono le restrizioni di spazio ed i tipi di musica che suonerai.

Tastiere Musicali Arranger e Sintetizzatori: L’Action

Troverete vari termini relativi alla risposta del keybed. Ogni action ponderata, semi-pesata, synth e martello offre una sensazione diversa. Le action pesate e semi-pesate hanno una risposta simile ad un pianoforte tradizionaleL’action del martello aggiunge veri martelli meccanici per migliorare ulteriormente questa risposta. L’action del Synth è invece più simile ad un organo; non c’è resistenza e le chiavi possono essere giocate molto velocemente. Se sei abituato alla sensazione di un pianoforte, ti consigliamo un letto chiave pesato o semi-pesato, e magari con l’action del martello se vuoi davvero un vero tocco di pianoforte. Se sei il tipo di giocatore che gioca un sacco di passaggi di piombo veloci, un keybed di synth-action probabilmente si adatta meglio alle tue esigenze.

Tastiere Musicali Arranger e sintetizzatori o Synth: la Connettività e computer

Le tastiere odierne possono connettersi ad un computer in vari modi. USB, FireWire, MIDI, S / PDIF, mLAN e altri tipi di interfacce, sia esterne che integrate in una tastiera, sono modi per comunicare tra computer e tastiere. La maggior parte delle tastiere digitali include una porta host USB e / o MIDI per una facile connettività. Sempre più spesso, le tastiere offrono anche funzionalità iOS che consentono di accedere ad un mondo di app di performance, pratica e registrazione nonché di archiviazione su cloud e collaborazioni musicali utilizzando il tablet o lo smartphone.

Tastiere Arranger e Synth: Il Sequencer

Un dispositivo hardware o software che registra i dati delle prestazioni MIDI e riproduce in una sequenza programmata dall’utente. Pensalo come un pianoforte da musicista del 21 ° secolo.
Tastiere Arranger e Synth: L’Arpeggiatore

Un arpeggio è un accordo le cui note vengono suonate in successione piuttosto che tutte in una volta. Un arpeggiatore crea elettronicamente un arpeggio quando una singola nota viene suonata sulla tastiera. 

Tastiere Arranger e Synth: i Sampler

Un dispositivo che registra l’audio digitale e ne consente la modifica e la riproduzione in vari modi. Se intendi incorporare clip audio esterne nella tua musica, vorresti sicuramente una tastiera con funzionalità di campionamento integrate.

Input / output

La sezione di input e output Tastiere Musicali e Sintetizzatori è qualcosa che vorrete considerare prima di acquistare. Se si prevede di utilizzare la tastieracome workstation audio digitale, la presenza di ingressi / uscite audio può evitare di dover acquistare un’interfaccia separata. Le uscite audioche si collegano ad amplificatori esterni, mixer e altoparlanti sono indispensabili se pensi di suonare dal vivo con la tua tastiera.

Tastiere Musicali e Sintetizzatori: i Controller

La quantità di controllo offerta da una tastiera dipende molto da ciò che farai con esso. Per i sintetizzatori, vorrai almeno le ruote di pitch e di modulazione. Quando inizi a lavorare con il MIDI, potresti voler avere anche manopole e cursori, specialmente se stai facendo acquisti per  Controller MIDI. Molte tastiere offrono visualizzazioni visive, alcune con funzionalità touch, per darti più controllo e facilità d’uso.

Synth o Sintetizzatori

I sintetizzatori sono tastiere che per la maggior parte producono solo suoni. La maggior parte dei sintetizzatori oggi utilizza la sintesi basata su campioni, cioè usano suoni pre-registrati rispetto ai synth analogici che manipolano i segnali elettrici per creare i loro suoni. Negli ultimi anni, i synth analogici hanno subito un po ‘di rinascita, grazie al loro suono unico ed al controllo della manopola per funzionare. La tecnologia dei sintetizzatori analogici è migliorata notevolmente nel corso degli anni, ed hanno suoni distinti richiesti da molti giocatori, anche se molti sintetizzatori digitali li emulano con grande precisione. I synth basati su sample generalmente forniscono un set di suoni più ampio, tra cui pianoforte, organo, corni, archi e persino ri-creazioni digitali di classici synth analogici. Alcuni sintetizzatori offrono anche funzioni di sequenziamento di base e sequenza di passi.

Generi Musicali e Tastiere/Synth

La prima cosa che dovresti fare prima di acquistare un sintetizzatore è definire le tue esigenze. Che stile di musica suoni? Quante chiavi saranno sufficienti per te? Quali sono i suoni più importanti per il tuo stile? Un tastierista in una band metal avrà ovviamente risposte diverse rispetto a qualcuno in una band country-western.

Clip audio per molti sintetizzatori sono disponibili per l’anteprima online per aiutarti a farti un’idea dei loro suoni. È anche importante decidere quale sarà il tuo budget per il tuo synth. Grazie ai progressi tecnologici, anche i synthmeno costosi sono dotati di suoni e tastiere di qualità. Quindi ci sono un sacco di synth tra cui scegliere se non si hanno tonnellate di soldi da spendere.

I sintetizzatori includono un numero di suoni incorporati nella ROM. Se sei il tipo di giocatore che vuole semplicemente collegarsi ed iniziare a giocare, allora vorrai un synth con molti preset. Se preferisci creare i tuoi suoni , assicurati di selezionare un synth con molte posizioni di patch utente (slot di memoria che ti consentono di salvare le tue creazioni ). Essere in grado di espandere la ROM è prezioso, in quanto ti permetterà di aggiornare il tuo synth con set di suoni nuovi o diversi.

Altre cose da cercare quando acquisti un sintetizzatore: ad esempio controllare la capacità della ROM;  meglio sarà in termini di risparmio ed espansione dei suoni. Come abbiamo visto sopra, cose come tasti ponderati e conteggi di polifonia alti rendono il synth più giocabile, potente e versatile.

Oscillatore o LFO

Un oscillatore a bassa frequenza, o LFO, consente di modificare vari parametri di un tono. Ad esempio, applicando l’LFO all’altezza di un tono si crea un effetto vibrato. La sezione del filtro di un sintetizzatore può essere usata per rimuovere certe frequenze da un suono e cambiarne il timbro. Molti sintetizzatori hanno anche effetti incorporati come riverbero, delay, chorus e altro. Se ti piace spingere i confini sonori con ciò che suoni, queste sono le caratteristiche che vorresti cercare nel tuo acquisto. Se vorrai acquistare uno di questi prodotti di cui abbiamo parlato puoi trovare tutta l’ampia gamma proposta

Tastiere Musicali

Scegliere una tastiera musicale o un sintetizzatore è un bel passo da compiere. Potrebbe essere l’occasione per iniziare a suonare il tuo primo strumento oppure aggiungerne uno a quelli che già possiedi. Se vuoi farti un’idea dai un’occhiata a tutti quelli disponibili da Musicarte, troverai sicuramente qualcosa che assomiglia alla tastiera musicale che stai cercando.
Una tastiera musicale per principianti è lo strumento ideale per chi inizia il suo percorso musicale. Ad esempio è questo lo strumento che viene scelto nell’insegnamento della musica per le scuole medie. Se la passione cresce potresti poi sentire il bsogno di avere uno strumento di più evoluto. E speriamo proprio di sì. Allora potresti andare a vedere qualche modello di tastiera musicale professionale.
Se ti piace la musica pop la tastiera che ti consigliamo è un synth con cui poter suonare note ed accordi. Interfacce MIDI e plugin ti offriranno una grande scelta di effetti sonori tra cui scegliere. Se ti senti più un musicista jazz o fusion potresti organo elettrico come Hammond, Nord o Roland. Invece per avere tutto in un’unica tastiera è una workstation che fa al caso tuo.
Non dimenticare un amplificatore se devi amplificare il suono della tua tastiera. Ma anche stand, pedali, custodia e tutti gli altri accessori. Tastiera musicale prezzi: per sapere di più su info e prezzi vieni a trovarci in negozio, Marco del reparto saprà consigliarti nella maniera migliore. Oppure continua a navigare il nostro sito se vuoi acquistare una tastiera musicale online. Da Musicarte effettuiamo anche permute, quindi potresti anche trovare una tastiera musicale usata d’occasione.

Tastiere e pianole Casio: da sogno a realtà!

C’era una volta un signore giapponese di nome Toshio, era il secondo di quattro fratelli e aveva un grande sogno. fdfa
Toshio era un musicista amatoriale e la sua idea era quella di creare strumenti musicali elettronici che fossero alla portata di tutti, sopratutto dei musicisti non professionisti. Nel 1957, il talento, l’immaginazione e il coraggio dei fratelli Kashio li portarono ad avere il loro primo successo con la prima calcolatrice da tavolo basata sul relè.
Dal produrre calcolatrici a produrre tastiere e pianole Casio, il viaggo è ancora lungo.

Solo nel 1980 il sogno Toshio inizia a divenire realtà: in quell’anno la CASIO lanciò sul mercato la prima tastiera portatile al mondo, la CASIOTONE 201.
La CT-201 riusciva a produrre 49 suoni diversi e il successo grazie a queste caratteristiche arrivò presto.
Sette anni dopo si aprì una nuova era per i musicisti amatoriali, grazie al sintetizzatore e campionatore a 16-bit FZ-1. Finalmente le tastiere e le pianole CASIO aprirono le porte a tutti coloro che amavano fare musica e che non potevano permettersi di spendere cifre enormi per avere uno strumento digilate.

CASIO Music: un’icona nel suono digitale

Da quella prima tastiera portatile a oggi, la tecnologia in campo digitale ha subito un’evoluzione spaventosa! Dopo quasi 40 anni la tastiera Casio CT è ancora in produzione ed è sempre in grado di soddisfare le esigenze sia dei musicisti esperti che dei principianti.

Da tastiere e pianole CASIO a pianoforti digitali

La Casio dopo essersi affermata nel campo delle pianole e tastiere digitali, agli inizi degli anni ’90 volge la propria attenzione ai pianoforti digitali.
La genialità si vede subito in questa prima produzione. I tasti si illuminano con basi programmate, e anche chi non sa leggere musica può suonare il pianoforte! Una vera svolta per la musica in generale, ma soprattutto per l’evoluzione della musica Pop.

Pianoforte Digitale

Nascono come “sostituti” del Piano Acustico ma ad oggi il Pianoforte Digitale digitale è uno strumento a sè che vive di vita propria ed ha il suo pubblico ben preciso.

Sostanzialmente i pianoforti digitali vengono usati per avere a disposizione il suono del classico pianoforte acustico ma in una versione digitale, rispetto però allo strumento tradizionale il pianoforte musialeha una certa praticità di sistemazione e di utilizzo da non sottovalutare.
In particolare al pianoforte digitale non serve rifare l’accordatura di tanto in tanto, come qualsiasi strumento elettronico è soggetto a molta meno usura e non richiede particolari cure per un corretto utilizzo che possa garantire una buona durata nel tempo.
Altro vantaggio dei pianoforti digitali sta nel fatto che puoi utilizzarli senza problemi di volume: grazie all’uscita cuffia o al volume degli speaker regolabili (qualora sono integrati) è possibile suonarli a tutte le ore del giorno, anche di notte, senza far rumore (salvo il rumore del tasto pigiato ovviamente).
Ultimo ma non meno importante vantaggio del  Pianoforte Digitale digitale sta nella portatilità: con le generazioni sonore di ultima generazione accoppiate a meccaniche sempre più evolute e realistiche, i pianoforti digitali propongono soluzioni leggere e trasportabili senza scendere a particolari compromessi.
Anche pianisti più esigenti riescono ad avere il tocco e il suono di un acustico senza trascinarsi dietro decine e decine di chili di peso e dover avere sempre un accordatore di pianoforti al seguito.
Da Musicarte puoi ricevere dei consigli per scegliere tra i modelli di marchi leader del settore come Korg, Kawai, Roland, Yamaha, Casio, Kurzweil, Nord, ed Alesis. Oppure Dexibell per il Made in Italy.